Giardineddu blog

Just another WordPress.com weblog

Ragion di Stato, Stato senza ragione

Ragion di Stato, Stato senza ragione

Nel corso del dibattito sul rifinanziamento della missione in Afghanistan che si è svolto in Senato, a un certo punto si è aperta una discussione su un ordine del giorno che impegnava il governo a concordare con gli alleati la linea da tenere nel caso di rapimenti di nostri connazionali. È accaduto solo pochi giorni fa, ma allora eravamo ancora distanti dalle minacce di Gino Strada al governo Prodi, dalla tragica uccisione dell’interprete, dalle clamorose smentite da parte del Presidente Karzai del nostro esecutivo. A quel tempo il governo non si oppose. A mostrare contrarietà furono solo Rifondazione Comunista e, in solitaria malinconia, il senatore Polito (Margherita). Quest’ultimo, in particolare, prese la parola per rivendicare uno spazio di sovranità statuale intangibile, nel quale nemmeno le ragioni degli alleati sarebbero dovute essere ammesse.

Advertisements

May 12, 2007 Posted by | pensieri | Leave a comment