Giardineddu blog

Just another WordPress.com weblog

La Dinamo saluta anche Trent Whiting

L’addio non è stato traumatico ma in un certo senso è la logica conseguenza del nuovo corso della Dinamo, con Sacchetti al posto di Cavina in panchina: «Abbiamo parlato con l’agente di Trent due volte – dice il gm della Dinamo Pinuccio Mele -.

Prima abbiamo detto che la nostra priorità erano gli italiani, successivamente le cose sono cambiate e in quel ruolo in questo momento stiamo cercando un giocatore in grado di giocare sia guardia che ala, mentre Trent è una guardia pura.

Una partenza importante dal punto di vista tecnico e anche emotivo, dato che, più che con le cifre (comunque ragguardevoli) Whiting aveva conquistato i tifosi con il suo impegno e alcuni canestri indimenticabili: uno su tutti quello sulla sirena del secondo supplementare di gara2 a Cremona, nella serie della finale-promozione contro Soresina.

Prosegue a pieno ritmo la campagna per la nuova stagione e domani è l’ultimo giorno utile per gli abbonati della scorsa stagione per esercitare il diritto di prelazione.

Fonte: www.basketnet.it

Advertisements

November 26, 2009 Posted by | Uncategorized | | Leave a comment

Il Banco cala l'asso: Jason Rowe

A Rowe innescarlo come solo lui sa fare, a Rowe il compito di trovare subito il feeling con il nuovo centro, il comunitario Jiri Hubalek, a Rowe l’incarico di rinsaldare l’affiatamento con Manuel Vanuzzo, Jack Devecchi e Alessandro Manca, gli altri tre giocatori confermati, e di instaurare la miglior sintonia con i nuovi arrivati Binetti, Baldassarre, Conti e Colombo.

Alla Dinamo il merito di aver saputo confermare il giocatore che lo scorso anno ha dato al Banco la finalissima per la promozione, dopo una trattativa lunga ma condotta con perseveranza e con le carte giuste in mano, quelle della comprovata serietà e di una prospettiva di crescita comune: per la squadra, per Rowe e per il suo stipendio.

Noi non possiamo permetterci di fare aste con nessuno, ma alla fine – racconta il gm Pinuccio Mele -, ci siamo venuti incontro, e sulla bilancia ha pesato notevolmente anche il fatto che Rowe la scorsa stagione a Sassari si sia trovato al meglio per il rapporto con la società, con la città e con i tifosi.

«A nome di tutti i soci voglio esprimere la grande soddisfazione di poter riproporre al PalaSerradimigni – dice -, la possibilità di ammirare il talento e le giocate di Jason».

Fonte: www.basketnet.it

November 8, 2009 Posted by | Uncategorized | , | Leave a comment

GAZZETTA DEL SUD ON LINE - Homepage

In manette sono già finiti: Giovanni Arena, 56 anni, messinese, ritenuto il capo della banda, arrestato a Vercelli; Giuseppe Iovino, 54 anni, originario di Varapodio, arrestato a Torrita di Siena e altra figura di spicco; Santi Micali, 36 anni, di Messina; Francesco Raschellà, 34 anni, di Catanzaro; Zoran Adzovic, 50 anni, serbo residente a Rivarolo del Garda; Pasqualino Delogu, 56 anni, di Sassari; e Placido Libro, 33 anni, di Messina (quest'ultimo ai domiciliari).
A seguito di quella intercettazione (siamo nell'aprile del 2007), la polizia effettuava una perquisizione nell'abitazione di Arena, dove venivano rinvenute sei buste di plastica molto grandi e un pezzo di carta stagnola con tracce di cocaina e di sostanza di taglio (mannitolo).
Il ruolo di Arena era di "intermediario", una sorta di rappresentante della droga: di fatto, tramite i suoi canali, metteva in contatto i compratori con i venditori, occupandosi poi anche di trovare chi consegnava la "merce".
Le indagini hanno permesso di individuare i vari canali attraverso i quali l'organizzazione criminale si riforniva costantemente, di arrestare in flagranza di reati due indagati, nonché di intercettare e sequestrare in due occasioni, entrambe a Messina, delle forniture di droga che il gruppo avrebbe poi dovuto commercializzare: 3,663 kg di hascisc (il 23 luglio del 2007) e 214 grammi di cocaina (il 29 settembre del 2007).

Fonte: http://www.gazzettadelsud.it/index.aspx?artpp=1224x

January 18, 2009 Posted by | Uncategorized | , | Leave a comment